Aftersales autunno 2019

I giusti accessori

per ancora più divertimento d’inverno

Pittoreschi prati innevati, foreste ricoperte di candida neve e montagne bianche... i paesaggi invernali sono stupendi! Ma la stagione fredda pretende molto, sia dall’uomo che dai materiali. Ma se si è ben equipaggiati, persino i viaggi invernali che attraversano freddo, umidità e ghiaccio, possono rivelarsi escursioni rilassanti. I nostri suggerimenti sugli accessori contribuiscono a che ciò possa avvenire. Sicuramente.

 

 

Catene da neve Milz Easy

Catene da neve Milz Easy

a partire da 129 CHF *

Le catene da neve svizzere Milz Easy offrono un’ottima trazione e possono essere montate in poco tempo a veicolo fermo. Le catene hanno una struttura a rete e sono dotate di elastico, anello interno con chiusura a gancio in acciaio pregiato antiruggine. Sono di alta qualità e complete.

Dr. Wack P21S

Dr. Wack P21S High-End detergente per cerchioni

35 CHF *

Il detergente per cerchioni di Dr. Wack rimuove velocemente anche lo sporco più ostinato come macchie derivanti dall’abrasione dei freni, residui di olio e gomma e qualsiasi traccia da inquinamento stradale. Biodegradabile. Delicato verso tutti i tipi di materiale.

De-Icer

De-Icer

18,45 CHF *

Questo sbrinatore rimuove rapidamente il ghiaccio dai vetri della vettura, dai gruppi ottici, dagli specchietti ecc. riuscendo così a garantire un’ottima visibilità in un batter d’occhio. Senza metanolo.

Portasci Thule SnowPack Extender

Portasci Thule SnowPack Extender

per 340,85 CHF *

Il portasci aerodinamico è estensibile per agevolare le operazioni di carico e scarico. I bracci in gomma ultramorbida e con ottima presa, offrono la possibilità di trasportare fino a cinque paia di sci o due tavole da snowboard. Grazie agli ampi pulsanti, il portasci chiudibile può essere facilmente aperto e chiuso anche indossando i guanti.

Portasci magnetico Kolumbus

Portasci magnetico Kolumbus

199 CHF *

Riesce a trasportare fino a due paia di sci, anche di modelli Carving estremi, oppure due snowboard o uno snowboard e un paio di sci, e tutto ciò senza barre portapacchi. Così potrete partire per le vacanze invernali in completa sicurezza. Infatti, le potenti lastre magnetiche offrono una tenuta sicura direttamente sul tettuccio dell’auto. Inoltre, un doppio antifurto brevettato protegge sia il portasci che gli sci stessi, da eventuali malintenzionati. In più, il sistema è stato costruito in modo tale che, durante il viaggio, non venga a contatto con il tettuccio rovinandolo.

Box da tetto Touring L 780

Box da tetto Touring L 780

per 633,75 CHF *

Box da tetto adatta a tutte le esigenze, elegante ma anche funzionale e facile da utilizzare. Montaggio facile e sicuro. Apribile da entrambi i lati per agevolare le operazioni di carico e scarico. Chiusura centralizzata per una massima sicurezza.

Box da tetto Packline FX-SUV

Box da tetto Packline FX-SUV

1078 CHF *

Il box da tetto Packline FX-SUV è stato concepito appositamente per i SUV. Infatti misura solo 23 cm dal portacarichi. Colore nero. Capacità 400 l. Peso 25 kg. Misure esteriori 210x90x27 cm. Garanzia 10 anni. Conforme alla norma City-Crash.

Uebler E-Scooter

Uebler E-Scooter

1699 CHF * (+vRG. 20 CHF)

L’E-Scooter di Uebler è un miniscooter elettrico pieghevole e, a livello estetico, un vero schianto. Ha un’autonomia che può arrivare fino a 40 chilometri. In sole quattro ore, la batteria viene ricaricata completamente. Questo veicolo pesa 19 kg ed è dotato di luci anteriori e posteriori a LED integrate. Nella consegna sono compresi uno specchietto retrovisore, il caricabatterie, le istruzioni per l’uso, un allarme e una chiave con comando a distanza.

Pure Highway 400

Pure Highway 400 (Kit adattatore)

229 CHF * (+vRG. 2 CHF)

Suono perfetto, ricezione del segnale senza disturbi, enorme scelta di canali: al giorno d’oggi ormai la radio DAB+ è irrinunciabile. Con l’adattatore audio Highway 400, maneggevole e facile da usare, siete al passo con i tempi. Vi permette di ascoltare la radio digitale nella vostra auto, di ascoltare musica in streaming tramite bluetooth e addirittura di accedere alle funzioni del vostro cellulare. Il piccolo controller senza fili è facile da istallare. L’adattatore è compatibile con quasi tutti i veicoli ed è facile da integrare nell’impianto audio esistente. Non dimenticate che dal 2021 i primi trasmettitori VHF verranno spenti!

Portasci posteriore Fabbri AHK

Portasci posteriore Fabbri AHK

673,70 CHF *

Questo portasci posteriore di Fabbri, può essere applicato facilmente sul gancio da traino. Per 4 paia di sci o 2 snowboard. Il portasci è abbassabile in modo da poter avere accesso al vano bagagli della vettura.

Velocità adeguata e la giusta distanza di sicurezza rispetto al veicolo che precede sono le fondamenta per evitare incidenti in situazioni di visibilità ridotta. Questo perché i vostri tempi di reazione sono rallentati in caso di nebbia o all’imbrunire, a causa della maggiore difficoltà nella percezione delle luci dei freni, di persone o di animali selvaggi.

Se le ruote girano a vuoto e non c’è sufficiente forza di propulsione, esistono comunque metodi efficienti per tirarvi fuori dal manto di neve. Spalare la neve, oscillare, mettere una coperta o i tappetini dell’auto sotto le ruote dell’asse con trazione, al massimo gettare sale davanti alla vettura o provare a partire in seconda che si rivela spesso un metodo vincente. Molto importante: mantenere la calma.

Durante la stagione invernale può frequentemente capitare di imbattersi in diversi ostacoli inconsueti: vetri congelati o appannati, considerevoli quantità di neve sulla vettura e intorno ad essa o le ruote che girano a vuoto sono un classico. Per questo dovreste sempre avere un raschietto per il ghiaccio e una spazzola per la neve, una pala, le catene per le ruote, dei guanti e una coperta che tengano caldo e una torcia tascabile, nella vostra vettura, soprattutto se avete intenzione di andare in montagna.

Per liberare i finestrini dal velo di ghiaccio che li ricopre esistono diverse possibilità. Uno dei metodi più rispettosi consiste nel riempire una bottiglia di acqua fredda di rubinetto e versarla sui finestrini. Tuttavia, sarebbe consigliabile, aggiungere all’acqua un po’ di liquido antigelo, esattamente come fate per il sistema di tergicristallo. In questo modo evitate che l’acqua si congeli sul parabrezza e potrete semplicemente azionare i tergicristalli.

La visibilità ridotta dovuta ad un parabrezza sporco diminuisce la sicurezza di guida per tutti gli utenti della strada, soprattutto quando il sole è basso o se si deve guidare di notte con i fari del traffico contrario. Le strisce di sporcizia sul parabrezza si formano in inverno soprattutto se la cera o il silicone dell’autolavaggio si mischia alla sporcizia salina della strada e se i tergicristalli sono usurati e le spazzole troppo dure o eventualmente porose.

Prendetevi il tempo per togliere completamente la neve dall’auto! Toglietela da tutti i finestrini, i fari e le frecce. E questo è solo l’inizio! Perchè la neve che si è depositata sul cofano potrebbe ridurvi la visuale se viene ribaltata sul parabrezza. La neve che invece si trova sul tettuccio o sul lato posteriore della vostra vettura potrebbe creare notevoli difficoltà al veicolo che vi succede se dovesse colpirlo. Inoltre: nel caso dovessero verificarsi degli incidenti, vi potrebbe spettare una parte della colpa.

La trazione integrale offre durante la stagione fredda un vantaggio enorme: una migliore propulsione dovuta alle quattro ruote motrici! Tutto qua. Questo vantaggio è senza dubbio considerevole, ma il 4x4 non offre, nonostante il credo comune, nessun tipo di vantaggio durante una manovra di frenata e tantomeno sul ghiaccio, dove le ruote non hanno alcuna aderenza. Quando si effettua una curva sulla neve, l’auto risulta più facilmente controllabile grazie alla trazione integrale, naturalmente solo se la si sa usare.

Già a temperature esterne inferiori ai 7° centigradi, gli pneumatici invernali offrono meno aderenza anche su strade asciutte. Soprattutto la distanza di frenata si allunga notevolmente e sulla neve, le gomme estive sono praticamente inefficaci. Questo a causa della loro miscela di gomma. Diversamente, invece, per gli pneumatici invernali: le loro mescole, a basse temperature, rimangono più elastiche e il loro profilo lamellare ha una presa, sulla neve, particolarmente buona. Accelerare, effettuare le curve e frenare sono processi che avvengono quindi con maggiore sicurezza.

Dato che l’aria fredda tende a trattenere maggiore umidità rispetto a quella calda, i finestrini d’inverno si appannano più in fretta. Ma alcuni trucchi vi schiariranno la vista: controllate il filtro dell’abitacolo e verificate che il sistema di ventilazione permanente del bagagliaio sia spento, che lo scarico dell’acqua non sia intasato o che la gomma delle porte non sia porosa. Un calzino riempito della sostanza con la quale si copre la lettiera del gatto o un cuscinetto deumidificatore nell’abitacolo, sono sufficienti per catturare l’umidità.

Soprattutto un box da tetto con un carico estremamente pesante cambia il comportamento di guida dell’auto, perchè il baricentro viene spostato verso l’alto. Ciò è osservabile maggiormente in curva. Si consiglia perciò di smontare i box da tetto e i portasci appena non servono più, ad esempio al rientro dalle ferie. Infatti, oltre al loro peso netto che influenza la condotta di guida, aumenta anche il consumo di benzina e la vettura risulta maggiormente soggetta a venti laterali.

In linea di principio non dovete cambiare le abitudini di lavaggio della vostra vettura durante il periodo invernale. Portate la vostra auto in un autolavaggio o quando è sporca o, in linea di massima, una volta al mese, a meno che non faccia molto freddo! A -10° centigradi e consigliabile di attendere l’arrivo di giorni nei quali il freddo è meno pungente, perchè altrimenti la differenza di temperatura tra l’acqua utilizzata dall’autolavaggio e la carozzeria della vostra vettura diventa considerevole. Inoltre si dovrebbero rimuovere preventivamente sia ghiaccio che neve.

Al motore bastano 20 secondi per poter mettere in movimento la vettura, anche in caso di temperature gelide. Questa manciata di secondi corrisponde al tempo impiegato ad accendere il motore, ad allacciarsi la cintura, a dare una breve occhiata agli strumenti e uno sguardo generale e a inserire la marcia o la modalità di guida. Anche l’impianto di riscaldamento non riscalda più velocemente se si lascia acceso il motore da fermi. Mentre aiuta, in questo caso, mettere il veicolo il movimento. Inoltre, far riscaldare il motore da fermi è proibito dalla legge!

Ai bambini bisognerebbe togliere le pesanti giacche invernali prima di metterli sul seggiolino. I tessuti pesanti tra corpo e cintura non permettono al bambino di essere ben fissato al seggiolino e di venire tenuto e protetto in modo ottimale in caso d’incidente. Anche nel caso di velocità d’impatto ridotte, lo schiacciamento degli organi interni può provocare lesioni più gravi. La soluzione migliore è far indossare ai bambini diversi strati di vestiti leggeri dal tessuto poco spesso e di tenere calde le loro gambe e il busto con la giacca invernale che si sono tolti.

Se, dopo una notte gelida invernale, non riuscite ad aprire le portiere, è possibile che si sia congelata la serratura o il telaio della porta. Se riuscite a muovere la maniglia, è il telaio della portiera a essersi ghiacciato. Premete uniformemente la porta contro la macchina per sciogliere la formazione di ghiaccio. Se l’impedimento dovesse persistere, rovesciate cautamente un po’ di acqua fredda, nel migliore dei casi mischiata a un po’ di liquido antigelo, sulle guarnizioni delle portiere. Il rimedio migliore al congelamento della serratura è avere, nella tasca della giacca, uno spray antigelo.

Il trattamento della parte in gomma delle portiere mediante i giusti prodotti prima che le temperature scendano sotto lo zero, può essere un fattore decisivo per impedire al telaio delle portiere di congelare. La porta si apre senza problemi anche dopo l’avvento della stagione fredda grazie a crema al grasso di cervo, talco o glicerina. La ragione: le gocce d’acqua non possono più congelarsi all’interno del telaio delle portiere. Le alternative casalinghe possibili sono creme a base di paraffina, vaselina o olio di silicone.

Nella parte interna dei vetri delle auto, col passare del tempo, si forma una patina lattiginosa dovuta alle esalazioni dei passeggeri e delle componenti sintetiche, alle particelle di aria espirata, alla polvere, alle impronte delle mani o anche alla nicotina. Timidi tentativi di pulizia lasciano strisce e aloni che intralciano ulteriormente la visibilità, soprattutto se state guidando quando il sole sta tramontando e i raggi passano attraverso il parabrezza sporco, o di notte quando i fari delle auto in senso contrario possono dare fastidio.

* Tutti i prezzi si intendono IVA inclusa/ escluso il montaggio.